Antonio Brosio: la fede mi da forza

“Anche se la vita è stata crudele con me portandomi via persone a me care, mi affido alla Fede CHE mi dà Forza e mi sostiene sempre, la fede e l’amore elementi essenziali di VITA

0
341

Antonio Brosio, immobiliarista campano, è il bellissimo ex fidanzato di Valeria Marini, la loro storia sembrava riportare la nota diva verso l’altare invece a fine estate questa coppia così glamour e amata, è scoppiata, ma lui, Antonio, porta con sé un dolore che in esclusiva per Evatremila e solo per noi ha voluto svelare.

Tu e Valeria Marini ci avete fatto sognare la vostra storia d’amore sembrava riportare la soubrette all’altare. Invece è finita, come mai?

Tengo a precisarvi senza vergogna che sognavo che questo rapporto potesse essere una storia importante perché ho investito totalmente i miei sentimenti e il mio cuore. È finita perché mi sono reso conto di non provare più quel sentimento che dal primo istante ho provato e che giorno per giorno cresceva. Purtoppo qualcosa è cambiato la colpa non è di nessuno dei due .Con molta serenità e senza rancore alcuno, ho preferito invertire la rotta e seguire quello che il cuore mi diceva. Nonostante abbiamo sempre cercato di far rimanere la nostra storia privata, sia da parte del gossip che delle malelingue, qualcosa non è andato come doveva. Hanno cercato sempre di screditare i nostri sentimenti, quello che almeno da parte mia è stato sempre un sentimento puro.

Come vi siete conosciuti tu e Valeria, si dice in una chiesa perché tu sei molto religioso…

Ci eravamo già incrociati e conosciuti superficialmente diversi anni fa a casa di amici comuni, ma non abbiamo mai avuto modo di approfondire o allacciare un qualsiasi rapporto. Una Domenica delle Palme di due anni fa ci siamo ritrovati nella stessa chiesa per seguire la messa. Come ogni Domenica della mia vita, ci vado con il mio migliore amico perché la fede la coltivo quotidianamente e per me la Domenica andare in Chiesa è come sentire il calore di un abbraccio di un genitore. Quella Domenica c’era anche lei accompagnata da un suo assistente. Finita la messa ci siamo salutati fuori la chiesa, parlati e da li poi è nato il tutto giorno per giorno.

di Grazia Pitorri

Leggi l’intervista completa su EVA3000 n° 50

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here