CUFFIE D’ORO 2016

0
194

Per la terza volta il salentino Fernando Proce si aggiudica l’oscar della radio italiana, ideato da Fabio Carini e Charlie Gnocchi, con il suo Morning Show La Famiglia giù al Nord, con Jennifer Pressman e Silvia Annicchiarico (Rtl 102.5). Ritirerà il premio il prossimo 3 dicembre, nel corso di una premiazione show che si svolgerà a Trieste.

Il “rischio” è che salirà su quel palco anche come editore: le sue due radio – Salentuosi La Radio Sale e Radio Movida Gallipoli – sono infatti in corsa per l’assegnazione delle Coraya-Labeyrie Cuffie d’Oro Local Radio. Soddisfatto ed emozionato, alla notizia dell’assegnazione del Premio come conduttore del Morning Show più amato d’Italia, Fernando Proce ha salutato in questo modo la notizia della candidatura delle radio di cui è editore: «È un grande risultato che le nostre due emittenti abbiano avuto una nomination così prestigiosa; sono le uniche due radio del Sud Italia selezionate per il contest finale e siamo onorati di far parte di una ristretta rosa di cinque candidati.».

La parola ora agli ascoltatori e al pubblico di facebook: per sostenere Radio Salentuosi e Radio Movida Gallipoli, fino alle ore 15 di lunedì 28 novembre si può esprimere una preferenza con un “mi piace” sotto la foto delle radio nell’ album “local radio” pubblicato sulla pagina Facebook ufficiale Cuffie d’Oro.

Saranno conteggiati tutti i like pervenuti e l’emittente che ne avrà ricevuti in numero maggiore sarà premiata con le Cuffie d’Argento.

“Cuffie d’oro” è l’unico Radio Awards d’Italia propriamente detto e si tiene ogni anno a Trieste, con l’eccezione dello scorso anno che ha avuto luogo presso l’Expo di Milano. Da sei anni assegna riconoscimenti ai maggiori personaggi e alle maggiori emittenti a livello nazionale e non, ma da quest’anno ha introdotto le due nuove categorie “local” e “university”, proprio a testimoniare il fatto che la radio, nell’era della rete globale, continua ad essere un ambito molto vitale della comunicazione nel quale si coniugano positivamente micro e macro, locale e globale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here