Daniela Santanché – Se la canta e se la ride da Smaila

0
656

Non si è lasciata sfuggire nemmeno il compleanno della mamma di Umberto Smaila, Daniela Santanché, uno dei politici più televisivi di sempre.

di Davide Marrè

Daniela2

Per parafrasare una frase evangelica, la Pasqua è appena passata, non di sola televisione vive l’uomo… o meglio la donna in questo caso. Lei è Daniela Santanché e in poco più di un mese è reduce da almeno due memorabili scontri. Il primo diretto con Andrea Scanzi, il nemico di sempre, che ad Otto e mezzo da Lilli Gruber l’ha impallinata a fine febbraio.  Alla pitonessa che interrompeva il giornalista (fa così anche con l’altro giornalista della sua vita, Sallusti?), Scanzi ha chiosato : “Onorevole Santanchè, chiedo scusa per le parole onorevole e Santanchè. Onorevole Darth Vader, non mi interrompa”. E a metà trasmissione sempre Scanzi se ne è uscito con un “può squittire dopo la pubblicità?”. La deputata di Forza Italia, ha risposto infuriata: “Squittire lo dice a sua madre e a sua sorella, ignorante”. Ma il danno ormai era fatto.
Non c’è dubbio che avesse bisogno di un po’ di riposo anche perché di trasmissioni politiche Daniela non ne perde una! Invitata sempre più spesso per mettere un po’ di pepe all’audience con qualche scazzottata… verbale ovviamente, in tempi di crisi profonda dei talk show politici. Quale migliore occasione che una serata da Casa Smaila, dall’amico Umberto? Casa Smaila è il momento di intrattenimento che è sbarcato al Cost di Milano dove Daniela si è presentata con il compagno, Alessandro Sallusti, direttore de Il Gironale. Per l’occasione si celebrava anche il compleanno della mamma di Umberto, l’89 enne Mary Smaila (Auguri!).
Una breve parentesi prima di tornare sul ring… televisivo! Sempre di varietà si tratta alla fine, ma questa volta il mattatore della serata non è Umberto Smaila, ma Crozza che ha aperto il suo Paese delle Meraviglie sulla strage aerea Germanwings: In questi momenti di grandi tragedie bisognerebbe pensare solo alle vittime e ai loro familiari e non aggiungere altro, no? E comunque anche se ci fossero delle parole non sarebbero queste. E sullo schermo alle sue spalle è apparso il tweet di Daniela Santanché sul disastro Germanwings: “Che origine hanno i piloti dell’autobus?”. Una frase che ha dell’imbarazzante, meglio tornare a far festa da Smaila!

EVA3000 – n° 16 – edicola 15 aprile 2015

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here