Donne e motori

0
378

Sfreccia su un’auto da corsa nel nuovo film di Matteo Rovere “Veloce come il vento”, quasi irriconoscibile, visto che ha dovuto perdere 12 kg, con i capelli lunghi, i tatuaggi e i denti scuri. Stefano Accorsi non perde il suo fascino, anche da “imbruttito”, e colpisce con la sua intensa prova. Nella pellicola, dove tutte le scene sono girate dal vivo, è un ex pilota tossicodipendente che ritorna in pista «un personaggio abituato a gestire situazioni estreme, a correre a 300 all’ora, a camminare su un cornicione. Ma ha anche una grande fame di vita» racconta Accorsi. Il sorriso è lo stesso, quello disarmante che lo ha reso famoso, fin dai suoi inizi, quando in uno spot tormentone del gelato Maxibon affermava che “du gust is megl che uan”. Il resto è storia. Successo e riconoscimento internazionale. Apprezzato anche in Francia che lo ha insignito Cavaliere dell’Ordre des Arts et des Lettres nel 2014. L’attore bolognese torna sul grande schermo, dopo aver pronunciato, il fatidico “Si, lo voglio”. La fortunata si chiama Bianca Vitali. Bellissima modella dai lunghi capelli biondi e gli occhi azzurri. Due anni e mezzo di relazione e poi il grande passo, prima volta per entrambi. La coppia, 25 anni lei, 45 lui, ha vissuto l’incanto e lo struggimento del cuore, descritto dai grandi romantici. Tra loro c’è stato un vero e proprio colpo di fulmine, scattato sul set di “1992”, la serie su Tangentopoli, nata proprio da un’idea dell’attore, in cui lui era uno spietato pubblicitario dal passato oscuro, lei  – che qui ha anche debuttato – una quindicenne che si fingeva più grande per sedurlo. Chissà se nella vita è successa la stessa cosa. Intanto la bellissima Bianca lo ha conquistato e portato persino all’altare, anche contro gli iniziali dubbi, legati alla differenza d’età: «Mi chiedevo: ma si può fare? Ma è giusto? Poi sono arrivati i fatti e ho smesso di farmi domande» confessa Stefano. Timori poi che sono scomparsi perché l’amore supera tutte le distanze, anche quelle anagrafiche. Oggi la coppia si gode “le gioie del matrimonio” e l’inarrestabile corsa di Accorsi, da un po’ di tempo anche regista di alcuni cortometraggi. Un interprete che ha saputo, in tutti questi anni, conquistare pubblico e critica con i suoi ruoli sul grande schermo, in televisione e a teatro. E’ ritornato in Italia, anche se il suo cuore è sempre a Parigi, dove abitano i due figli Orlando, 10, e Athena, 7, nati dall’amore con la ex storica, l’attrice corsa Laetitia Casta. Il legame tra Stefano e la bella Marianne francese è durato 10 anni, finito con dolore, ma senza troppi rimpianti, come lei stessa ha ammesso «perché restare insieme, quando si è cambiati: forse per raccontarsi bugie? Non sopporto la menzogna. Preferisco andare dove mi porta l’istinto…». Ora Laetitia è felicemente fidanzata con l’attore francese Louis Garrel, sex symbol intellettuale un po’ tormentato, ed ex di Valeria Bruni Tedeschi. Intanto i figli crescono e l’orgoglioso papà Stefano si emoziona solo a parlarne: «rivivo nei loro occhi, la capacità che avevo da bambino di vedere la magia nella realtà, di dare dei segreti agli oggetti, di fare domande instancabili su ciò che li circonda». Chissà se non è arrivato anche il momento di spingere l’acceleratore verso l’annuncio di una dolce attesa?

di Paola Medori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here