Morti misteriose

Sono tante le teorie complottiste secondo cui molti vip tra i più amati sarebbero in realtà soltanto dei fake.

0
21

Le teorie complottiste sui vip si sprecano. Le morti bufale che girano sul web non si contano più. Eppure, in questo marasma di informazioni, ci sono delle tesi che lasciano davvero a bocca aperta. Come quelle secondo cui molte celebrità siano in realtà stati sostituiti da sosia dopo una morte mai annunciata. Ecco le teorie più quotate.

Hillary Clinton
Dopo che ebbe un mancamento per la commemorazione delle Torri Gemelle, qualche tempo fa, la salute di Hillary Clinton è diventata oggetto di molte tesi e discussioni, al punto che fu prodotto un vero e proprio documento che ne certificasse lo stato di salute. A nulla però è servito: sono sempre di più le persone convinte che la Clinton sia deceduta e che quella che vendiamo nei dibattiti tv, la stessa che si è candidata alla presidenza degli Stati Uniti è, in realtà, solo una sosia. A sganciare la bomba è stata una donna di San Francisco che su Twitter ha lanciato una vera e propria raccolta di prove a favore di questa teoria tramite gli hashtag #HillarysBodyDouble e #HillaryHealth. Gli utenti del social hanno risposto in massa e sono moltissimi quelli che, paragonando una foto del 2012 con una attuale si dicono convinti che non sia lei: “Non ha lo stesso naso, le rughe sul suo volto sono diverse” afferma ad esempio con decisione l’account ‘Always Trump’.

Pippo Franco
Secondo una leggende metropolitana, l’attore sarebbe morto negli anni ’80, assassinato da un agricoltore al quale aveva tentato di rubare delle mandorle. Dal momento che proprio in questi anni il comico romano stava ottenendo parecchio successo, chi aveva puntato parecchi soldi su di lui decise di non dichiarare il decesso. Così organizzo un provino segreto e tutti i sosia di Pippo Franco furono convocati d’urgenza e tra i tanti venne scelto tal Salatino Fulvio Franco, un contrabbandiere del sud Italia che da allora divenne per tutti l’amato nasone d’Italia! D’accordo, questa storia è alquanto inverosimile, ma – lo giuriamo – c’è chi ci crede fermamente!

Avril Lavigne
Le teorie complottiste sulla presunta morte di Avril Lavigne girano in rete da qualche anno. Tutto è partito da un gruppo di fan brasiliani che non riconoscendo la loro sk8r girl nella nuova versione di Avril, meno maschiaccio, hanno ipotizzato che la loro beniamina fosse morta nel 2002. Pare che, in seguito alla morte del nonno, la cantante fosse caduta in depressione e che sia stata poi ritrovata senza vita. Al suo posto sarebbe così subentrata una sosia, una certa Melissa Vandella, la stessa che qualche tempo prima la Lavigne aveva ingaggiato per depistare i paparazzi. E’ un caso che in uno shooting fotografico la cantante avesse scritto il nome Melissa su una mano? La prova schiacciante, però, arriverebbe dal confronto fotografico: l’attuale Avril, infatti, nonostante somigli molto a quella del passato, se ne differenzia per molti aspetti: i lineamenti sembrano diversi (ma potrebbe esserci lo zampino della chirurgia) e anche i nei sembrano magicamente sparire e riapparire. Ad onor di cronaca, l’ideatore questa tesi alla fine ammise che si trattata solo di un esperimento: che Avril fosse viva e che lui voleva solo dimostrare che se una notizia buttata sul web è ben costruita la gente finisce per credere. Ma ormai il danno è fatto e sono molti, in effetti, i sostenitori della tesi che Avril non sia la vera Avril!

Vladimir Putin
La notizia agghiacciante pare essere uscita dalla bocca di Lyudmilla Putin che al quotidiano tedesco Die Welt ha dichiarato: “Mio marito, in realtà, è morto da tempo!”. Il presidente russo sarebbe stato infatti assassinato e sostituito da un clone. E’ stata la stampa britannica a cavalcare la notizia arricchendo la teoria di ulteriori dettagli. Putin sarebbe stato così ucciso nel 2014 grazie a un complotto della Cia e del MI6, ossia i servizi segreti americani e inglesi. Una prova schiacciante, secondo il Daily Star, sarebbe il passaggio del neo sullo zigomo, da destra a sinistra. Ma non potrebbe essere, solamente, che la foto sia stata girata allo specchio?

Nino D’Angelo
Secondo il profilo Facebook di una certa Giovanna Milici Due (non sappiamo se tale profilo sia vero o soltanto un fake), l’internauta ha denunciato una storia alquanto bizzarra. Pare infatti che il cantante napoletano Nino D’Angelo sia in realtà un indegno sosia dell’originale. Sembrerebbe infatti che negli anni ’80, in seguito ad un gravissimo incidente stradale, il vero Nino abbia perso la memoria e che quest’uomo, definito dalla donna “il ciarlatano”, si sarebbe sostituito al neomelodico per rubargli successo e popolarità.

Eminem
Dopo un enorme successo e stuoli di fan adoranti, nel 2004 Eminem sparisce dalle scene per tornare poi nel 2009 completamente rinnovato. Il cantante, infatti, non solo appare ringiovanito, con un aspetto plasticoso e con l’attaccatura dei capelli diversa dal passato, ma anche i suoi brani sono molto diversi dai precedenti lavori. Tanto basta per gridare al fake. La teoria è semplice: Eminem è morto e al suo posto è stato messo un clone controllato dagli illuminati per inserire nei suoi testi e nei suoi video messaggi subliminali. I veri fan ne sono sicuri: qualcosa non torna e quello non è più il loro beniamino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here