Un “cattivo” dagli occhi buoni

0
449
(KIKA) - FORMENTERA - ESCLUSIVO - Anche Adriano Giannini non ha resistito al mare e al sole di Formentera. L'attore e doppiatore italiano è stato fotografato su una spiaggia dell'isola iberica insieme alla storica fidanzata Maria e a una coppia di amici.Un pomeriggio di relax ma anche di giochi quello trascorso dal figlio del grande attore Giancarlo. Le foto testimoniano come Giannini si sia divertito a rotolarsi nella sabbia fino ad esserne ricoperto. Non solo. L'interprete di film come Baciami ancora è sembrato molto in sintonia con la compagna: nessun bacio ma un sentimento di complicità ha aleggiato nell'aria. Quando si pensa ad un Giannini su un'isola, su una spiaggia semi-deserta con una bionda al suo fianco, Il pensiero corre al padre Giancarlo. Come non ricordare allora la sua magistrale interpretazione insieme a Mariangela Melato nel film firmato da Lina Wertmüller, Travolti da un insolito destino nell'azzurro mare d'agosto.  

Simpatico, aperto e seducente. Tre aggettivi per descrivere Adriano Giannini, figlio d’arte, di quel Giancarlo protagonista di pellicole che hanno fatto la storia del cinema italiano. Versatile e antidivo come il papà. Adriano, attore, doppiatore e regista, seduce con lo sguardo e con una voce che arriva dritta al cuore. Sta ultimando il suo secondo cortometraggio come regista, mentre al cinema confessa di interpretare ultimamente soprattutto ruoli tremendi perché: “Il cattivo con gli occhi buoni è più interessante del cattivo- cattivo”.

E’ stato Mattia, un uomo ambiguo nel film per la tv “Limbo” di Lucio Pellegrini, accanto a Kasia Smutniak. Cosa ha voluto trasmettere?

Mattia è un uomo ambiguo che nasconde un suo personale “limbo”. Il film racconta la difficoltà del rapporto con l’altro, dopo aver passato delle esperienze personali forti come le storie di vita dei due protagonisti. La diffidenza, l’incapacità di riaprirsi, di mettersi in gioco, di ascoltare e andare verso qualcuno.

[L’intervista completa su EVA3000 n°34 in Edicola!

di Paola Medori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here