Aida Yespica Una mamma (single) a Miami

E’ finita la storia con Enrico Romeo e la bella Aida riparte dal suo figlio Aaron.

0
207

Negli ultimi anni Aida Yespica ha dovuto fare i conti con la fine di molte storie importanti: il matrimonio con Leonardo Gonzales, una relazione tormentata con l’inglese Roger Jenkins, la relazione durata due anni con l’ex calciatore Matteo Ferrari, da cui ha avuto suo figlio Aron. E adesso anche il rapporto con Enrico Romeo si è chiuso. “Ormai sono rodata” ha esclamato ha modella venezuelana, che soltanto poche settimane fa parlava di un probabile matrimonio con il suo ex. E invece l’amore è naufragato: “Io sorridevo fuori, piangevo dentro. E questo è successo per un anno e mezzo” ha chiarito Aida. Per ripartire la modella è volata a Miami dove ad attenderla c’era l’unico uomo che non la lascerà mai: suo figlio! Il piccolo Aron, infatti, si trovava in Florida con il papà. Mamma Aida l’ha raggiunto ed è da lui che ha deciso di ripartire: “Continuerò le vacanze con il mio piccolo. Ho voglia di rimettermi in gioco, di lavorare, di riabbracciare l’Italia anche in questo senso”. Ma se l’amore per suo figlio è essenziale, la Yespica non nasconde il desiderio di incontrare finalmente l’uomo della vita: “Sono una mamma innamorata del proprio bambino. Ma sono anche una donna e una donna ha voglia che qualcuno provi qualcosa di forte per lei. Insomma, voglio sentire il guscio e la protezione”. Invece anche stavolta l’amore è finito. Ma se gli uomini vanno e vengono, c’è qualcosa che non tramonta mai: la cellulite! Ebbene sì, incredibile ma vero, ma la sexy venezuelana ha la pelle a buccia d’arancia sul lato b. Nessuna critica, sia chiaro, anzi: la presenza di un minimo difettuccio sul quel corpo magnifico che supera la prova costume con dieci e lode, ci rende la Yespica  più umana e, proprio per questo, ancora più bella!

di Sonia Russo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.