Chi, guardando le immagini di un matrimonio non ha sognato, analizzato, spesso criticato l’abito da sposa indossato? E se la sposa è una VIP, magari di sangue blu, è impossibile non soffermarsi, ipnotizzate dalle foto, a decidere se condividere la scelta fatta o meno. In questa rubrica, voglio parlare di matrimoni famosi.

 

JACQUELINE, REGINA TRA LE STAR

Il più celebre? Quello di Jacqueline Kennedy nel 1953. Lei, che di classe ne aveva da vendere, è stata eletta ad icona dalla sua prima apparizione. Per le nozze ha scelto un abito dalla foggia anni ‘50, la sua epoca, in taffetà di seta con piccole balze sul fondo, gonna ampia ma non eccessivamente, come la moda dettava. Se dovessi pensare ad una ragazza a cui piace questo tipo di immagine, le proporrei un abito in mikado, re indiscusso dei tessuti bon ton di questo periodo, ma con una scollatura giovane a V per sdrammatizzare la severità del tessuto, insieme a dettagli come dei piccoli fiori ed un fiocco ad evidenziare il punto vita. E’ un abito che aiuta chi ha un fianco più pronunciato e la scollatura aiuta a slanciare chi è più piccola di statura.

 

LA PRINCIPESSA GRACE KELLY

Il secondo abito è forse tra i più famosi, osservati e direi anche desiderati nella storia nuziale; sto parlando dell’abito di una vera principessa, Grace Kelly. Il suo vestito ha fatto sognare intere generazioni, persino Kate Middleton, principessa negli anni a seguire, si è ispirata a quella nuvola di pizzo per il suo abito.  Pregiatissimo pizzo sul decolletè e sulle braccia, un velo di poesia portato con eleganza e classe dall’eterea Grace. Nel 2021 e nel 2022 per le nuove collezioni, diversi particolari del suo abito sono stati presi a modello: il colletto a pistagna, le maniche in pizzo ed i piccolissimi bottoncini sul davanti che conferiscono sempre un’aria bon ton. Moderno invece è, evitare la gonna balloon e scegliere una gonna dello stesso pizzo semiampia, in modo da essere romantiche senza dover essere ingessate in un abito complicato da gestire durante, ad esempio, un ballo. Questo tipo di corpino aiuta chi ha spalle piccoline o magari un braccio non proprio perfetto.

 

L’ELEGANZA DI CHARLENE

Di sangue blu in sangue blu, passiamo a Charlene di Monaco. Una principessa che ha colpito per la sua eleganza minimalista, oltre che per la sua bellezza. Ancora mikado ma con una scollatura omerale che è decisamente trendy negli ultimi tempi mentre la linea è scivolata, femminile ma non eccessivamente. Ma chi oggi non preferisce l’austerità di quel tessuto di sicuro si troverà a suo agio nel cady, un tessuto più leggero che unisce l’eleganza del mikado ad una figura più leggera. Piccoli dettagli in pizzo e una coda di voile o organza renderanno tutto più romantico, più sposa. La scollatura omerale aiuta chi ha spalle importanti perché le rende più aggraziate e la suggerisco sempre a chi ha una vita più stretta dei fianchi in quanto rende la figura ben proporzionata.

 

CHIARA, UNA SPOSA SUPER SOCIAL

L’ultima sposa non è una principessa in senso stretto, ma di sicuro è la regina dei social: sto parlando di Chiara Ferragni, la potente influencer di moda che ci ha mostrato in diretta il suo matrimonio decisamente sfarzoso. E ovviamente, le foto del suo abito (o meglio, dei suoi abiti) hanno fatto il giro del mondo. La parte superiore era realizzata in un macramé con scollatura girocollo e maniche lunghe mentre la gonna era realizzata il tulle ma restava leggera e fresca. Come detto prima, le maniche in pizzo sono tornate di gran moda nelle collezioni, anzi anche nel 2022 come nel 2021 sono molto presenti,  nella mia collezione ho optato per scollatura girocollo con manica lunga, un binomio di eleganza nella moda sposa. Indicatissimo questo look per un matrimonio bohémien o shabby, su una spiaggia o nel verde della natura, ad esempio. Per questo tipo di abito credo che un effetto di sovrapposizione o patchwork di pizzi diversi siano perfetti, magari alcuni con disegni geometrici, accostati a quelli dai disegni classici. Inoltre, se la gonna è ben proporzionata, è un abito che è perfetto per chi non è altissima ed ha un seno pronunciato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.