Il giorno del matrimonio è il giorno più sognato da ogni Donna e come non farsi aiutare nella scelta dell’abito dalla Regina delle spose  Pinella Passaro, volto noto di tante trasmissioni televisive, stilista di successo dell’haute couture sposa e vincitrice dell’ambito “Premio Margutta”.
Nasce così l’idea di Bon Ton Marriage, rubrica quindicinale completamente rivolta al mondo wedding, in esclusiva sul nostro magazine.
Lei, che di spose se ne intende, sostiene:
“Mi rivolgo alle lettrici, con una rubrica che mia auguro essere un supporto per coloro che desiderando la favola nel giorno del loro matrimonio, sono spesso in preda al caos ed all’agitazione. Cosa fare in questo caso:” fermarsi e respirare profondamente; solo dopo averlo fatto è necessario capire che tipo di sposa si vuole essere (romantica, country, glam,) ed iniziare così, la scelta di abito, trucco, parrucco, location ed extra…”
Nel magazine, attualmente in edicola, troverete un extra che spesso fa discutere l’outfit perfetto della mamma della sposa o dello sposo. A tale proposito, lei sostiene che:
“La mamma in questione spesso è una donna giovane che può sembrare quasi una sorella maggiore degli sposi e che vuole essere perfetta in quel giorno.
Il mio consiglio è di restare nel proprio ruolo di mamme ed in particolare per il  momento solenne della chiesa,  scegliere un look bon ton, elegante e ricercato. Questo vale sia per la mamma della sposa che dello sposo, che saranno in primo piano durante la cerimonia, accompagnandoli all’ altare. Solitamente è la sposa che cambia abito per i festeggiamenti , in modo che si possa sentire più libera e disinvolta , scegliendo sempre un look improntato all’ importanza di questa giornata unica. Credo sia un’ottima idea anche per le mamme degli sposi poter fare la stessa cosa, unendo l’eleganza e la forma direi solenne del momento, ad una spigliatezza che consente loro di godere anche del divertimento della festa . Per questa nuova collezione cerimonia, ho optato per il colore.  A parte i total look bianchi o neri , assolutamente banditi dal galateo, io eviterei  il blu scuro che invecchia un po’ troppo a mio avviso e che trovo elegante ma scontato.
Ho scelto per la mamma della sposa e dello sposo, una linea di completi dalle linee morbide, dai colori decisi ma anche delicati e dai tessuti pregiati quali, cady di seta, chiffon, jacquard e per il secondo cambio della giornata, abiti dalle fantasie ricercate o dai tessuti particolari, magari luminosi, tutti di taglio sartoriale ed adatti ad ogni fisicità.
Capitolo cappello si o cappello no: scegliere di indossare questo accessorio può essere decisamente elegante (solo di mattina ovviamente) ma in questo caso tenete presente che può essere impegnativo perché costringe anche gli invitati a metterlo!
Amo il confronto con i matrimoni celebri ed a questo proposito mi viene in mente una mamma della sposa sotto gli occhi dei riflettori, Carole Middleton, la mamma di Kate, duchessa di Cambridge, lei quel giorno era semplicemente perfetta”
Questo e molto altro tra le nostre pagine
Lorella Maselli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.