Il giorno del matrimonio è il giorno più sognato da ogni Donna e come non farsi aiutare nella scelta dell’abito dalla Regina delle spose  Pinella Passaro, volto noto di tante trasmissioni televisive, stilista di successo dell’haute couture sposa e vincitrice dell’ambito “Premio Margutta”. Nasce così l’idea di Bon Ton Marriage, rubrica quindicinale completamente rivolta al mondo wedding, in esclusiva sul nostro magazine Eva 3000 .
Lei, che di spose se ne intende, sostiene che:
“Mi rivolgo alle lettrici, con una rubrica che mia auguro essere un supporto per coloro che desiderando la favola nel giorno del loro matrimonio, sono spesso in preda al caos ed all’agitazione. Cosa fare in questo caso:” fermarsi e respirare profondamente; solo dopo averlo fatto è necessario capire che tipo di sposa si vuole essere (romantica, country, glam,) ed iniziare così, la scelta di abito, trucco, parrucco, location ed extra…”
Per la mia prima rubrica,  ho scelto di parlare del romanticismo per eccellenza, ispirandomi ad un matrimonio celebre, quello tra Grace Kelly ed il Principe Ranieri di Monaco. L’abito di lei è un classico da oltre 70 anni, è elegante, bon ton e decisamente chic. Io ho voluto riproporre l’abito romantico, partendo da un interessante binomio di tessuti e di modellistiche. La ricerca dei pizzi più adatti e più pregiati è per me molto impegnativa. Come tendenza 2022, il pizzo sarà leggerissimo e la mia sposa sarà eterea, delicata e sofisticata; il must sarà proprio la leggerezza, ho scelto in merito,  tessuti che diventeranno sicuramente degli evergreen. Ho un ricordo nitido del mio primo abito da sposa importante, quello creato, realizzato ed indossato da mia mamma per le sue nozze negli anni 50, prima del matrimonio dei celebri Principi; ho scelto di riproporlo a modo mio e di farlo diventare la copertina del look book della mia attuale collezione. L’abito è realizzato in un ricercato pizzo filet, ha una base color carne in un tessuto volutamente glitterato, per renderlo  moderno e di carattere. Non solo pizzi però per il mio romanticismo ma anche tessuti sostenuti e molto chic quali mikado, georgette, chiffon di seta ed organza. Io adoro la raffinatezza di questi materiali.
Una new entry della collezione, la femminile scollatura omerale, da me rinominata alla Sophia Loren. Amo gli anni 50, credo ve ne siate accorti”.
Questo e molto altro tra le nostre pagine.
di Lorella Maselli

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.