La ricetta della felicità, un libro che invita ad amarsi – di Luciano Mancini

Per arrivare alla conoscenza di se stessi, rinascere e rifiorire liberi da quelle  catene mentali che imprigionano la quotidianità, bisogna imparare ad essere felici!

La ricetta della felicità di Luciano Mancini, un libro che invita ad amarsi per arrivare a conoscere se stessi e rifiorire liberi dalle catene mentali.

In Piazza Duomo 21 la presentazione nazionale del libro La Ricetta della Felicità di Luciano Mancini, scrittore emergente “esploratore del mondo”.

Che cos’è la felicità? Che sapore ha la felicità? Quale strada percorrere per essere felici?

“la più grande lezione che ho imparato fino ad ora? Essere consapevole di cosa sia per me la felicità”

Il testo, in gran parte autobiografico, è ricco di aforismi, citazioni, e di riferimenti letterari invita alla ricerca di quella condizione di vita alla quale ogni essere umano ambisce, ma sembra essere diventata una chimera, un miraggio, un’utopia. Per il suo raggiungimento, afferma Mancini alle volte ci rendiamo prigionieri di inutili paure.

La presentazione del libro è a capo di un interessantissimo progetto che si articolerà in più fasi. Da Il Love Tour (Love è l’inno che lo scrittore invoca e chiede di farlo a chi come lui vuole iniziare ad intraprendere  il percorso verso la propria felicità) al Docufilm La Ricetta della felicità – Il Viaggio.

In viaggio tra le città italiane più rappresentative, lo scrittore raccoglierà interviste dalle cui testimonianze otterrà immagini  reali del nostro Paese nel delicato periodo della post pandemia.

Tra gli ospiti e gli invitati che Luciano Mancini  ha accompagnato nel suo personale percorso verso la consapevolezza durante la presentazione del libro edito da Andrea Pacilli Editore: il Principe Maurice, Francesca Lovatelli Caetani direttrice di VanityClass, Filippo Marcianò speaker di Radio Number One, Alessandro Galimberti presidente ordine giornalisti Lombardia con la sua elegantissima compagna la scrittrice e giornalista Federica Bosco, la manager Assunta De Prisco, Paolo Brambilla e l’Irriverente Simone Di Matteo.

Il libro è essenzialmente un messaggio d’amore. Una speciale dedica all’altro, dove l’atro non è nessuno, ma può essere ognuno di noi. Un testo in cui ci si potrà immergerere nella propria ricerca della felicità attraverso spunti e conferme utili a comprendere il senso e dare più luce e colore alla vita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.