CoVid 19: ecco tutte le celebrities contagiate

0
9

Il coronavirus non guarda in faccia a nessuno: una lezione che la popolazione mondiale, vip compresi, sta imparando con dolore.

La pandemia mondiale non fa sconti, colpendo indistintamente personaggi pubblici e comuni: la Lombardia, Wuhan, Hollywood e ancora i politici come gli atleti o gli operai e i divi del cinema, non c’è classe sociale che tenga nella escalation del virus.

Principe Carlo
L’ultimo appuntamento pubblico cui il Principe ha preso parte è stato quello tenutosi il 9 marzo a Westminster Abbey per il tradizionale Commonwealth Service. Un evento a cui hanno preso parte tutti i volti di spicco della politica inglese e la famiglia reale al gran completo, compresi William, Kate Middleton, Meghan Markle, il Principe Harry, il primo ministro Boris Johnson e ovviamente la Regina Elisabetta II.

Greta Thunberg
L’attivista ha scritto in un post su Instagram di avere “tutti i sintomi del Covid-19” senza che però le sia stata diagnosticata la malattia. In Svezia infatti, non fanno tamponi su richiesta ma solo se si viene ricoverati per patologie più gravi legate al virus.

Guido Bertolaso
L’ex capo della Protezione Civile ora coordinatore per la realizzazioen del nuovo ospedale in Fiera a Milano, ha annunciato sui social di essere positivo: “Vincerò anche questa battaglia”.

Lucia Bosé
L’attrice, mamma di Miguel Bosé, si è spenta a 89 anni. Aveva contratto il coronavirus.

Harvey Weinstein
Il karma si accanisce sull’ex produttore, dopo aver subito la condanna a 23 anni di prigione è risultato anche positivo al coronavirus.

Placido Domingo
Il 79enne tenore spagnolo è risultato positivo e sui canali social ha rassicurato i fan sulle sue condizioni non gravi.

Paolo Maldini
L’ex calciatore e oggi dirigente del Milan e il figlio Daniel, Primavera in forza alla prima squadra, ha dichiarato di essere positivo al Covid-19.

Paulo Dybala e Alice Sabatini
“Ciao a tutti – scrive il fantasista argentino della Juventus sui social – volevo informarvi che abbiamo appena ricevuto i risultati del test Covid-19 e sia io che Oriana siamo risultati positivi. Fortunatamente siamo in perfette condizioni. Grazie per i vostri messaggi. Un saluto a tutti!”

Piero Chiambretti
L’anchorman piemontese è stato ricoverato al Mauriziano di Torino insieme alla madre Felicita. La donna non ha superato la fase più critica, perdendo la vita.

Alberto di Monaco
Il principe di Monaco si era sottoposto al tampone all’inizio della settimana, tre giorni dopo che il primo ministro Serge Telle aveva annunciato di essere risultato positivo al test. Positivo al test anche Carlo d’Asburgo, arciduca d’Austria.

Daniele Rugani
In Italia, il primo calciatore della serie A positivo al test è stato il difensore della Juventus, asintomatico.

Michela Persico
La compagna del difensore della Juventus ha contratto anch’essa il virus, poco più che scontato vista la vicinanza col calciatore. La modella oltretutto è incinta di tre mesi, una notizia offerta ai media senza troppe celebrazioni.

Giuliana De Sio
L’attrice era stata una delle primissime a rivelare la sua positività, sui social poi è arrivata la rassicurazione: “Signori e signore, sto bene! Sto a casa a fare la vita ritirata che stiamo facendo tutti e sono completamente fuori dal virus”. Il caso dell’attrice è però controverso. Il primo cittadino di Maria Capua Vetere rivela infatti che la De Sio aveva recitato nella cittadina il 24 febbraio e nei giorni successivi sono risultati positive 9 persone, mentre una persona è anche morta: “Vedremo se qualcuno aveva dei doveri e non li ha rispettati, mettendo a rischio spettatori che si sono fatti magari dei selfie con l’attrice e chi ha lavorato sul palco”.

Tom Hanks e la moglie Rita Wilson
L’aggiornamento del divo dopo due settimane di auto isolamento: “Sono passate due settimane e stiamo meglio. Se ci prendiamo cura l’un l’altro questo momento passerà”.

Nicola Zingaretti
Il segretario del PD ha rivelato di essere positivo pochi giorni dopo aver consigliato all’Italia intera di non accantonare la routine. Il suo caso ha fatto scuola.

Nicola Porro
Il giornalista non s’è sottratto, rivelando anch’esso la positività. Da quel giorno condivide la routine della misurazione della febbre scesa dopo pochi giorni.

KikaPress

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.