Intervista a Giulio Berruti

0
96

È uscito vincitore da Dance Dance Dance, dove, in coppia con Cristina Marino, ha sbaragliato la concorrenza a (sensualissimi!) passi di danza, e poi Giulio Berruti è tornato a recitare facendolo… da cane! In Show Dogs – Entriamo in scena, infatti, l’attore romano ha prestato la voce a Dante, un piccolo Yorkshire vincitore di concorsi di bellezza. “Mi sono divertito molto, è stata una bella esperienza” ha detto l’attore a Eva. “Show Dogs è un film divertentissimo per tutta la famiglia, per chi ama i cani ma non solo. Ci sono delle espressioni dei cani fantastiche, fanno morire dalle risate”.

A proposito di cani, da poco hai adottato una cucciola: come è nato questo amore?
Mio fratello aveva due cani che, purtroppo, sono morti a distanza di due settimane l’uno dall’altro: sono dei veri lutti. Cercavo su una pagina di Instagram che affida animali in adozione, ho visto questa cagnolina e l’abbiamo presa. In realtà non era stata propriamente abbandonata: abbiamo scoperto che sapevano chi fossero i genitori. È molto dolce e carina, l’ho chiamata Brownie. È un cucciolo di husky/lupo, crescerà parecchio! Un cane ti cambia la vita, è una grande responsabilità: la mattina ti devi svegliare presto, ti devi alzare, lo devi portare fuori, gli devi dare da mangiare. È come un figlio che non cresce mai, perché rimane sempre dipendente da te. Però è bello, è dà tanto amore. Quando torno a casa, apro la porta e la vedo che corre verso di me, scompaiono tutte le rotture di scatole che comporta gestirla.

La fai dormire sul letto con te?
No. Deve abituarsi a non farlo! Lei è un po’ agitata, quando la mattina si sveglia, mi lecca un po’ troppo, salta sul letto, fa un macello! E poi è gelosa e anche possessiva. Soprattutto dei suoi ossi. Però è buona, a parte i gabbiani che insegue. Io ho anche un gatto siamese che ha 20 anni. Insomma, sono un papà felice!

Stai prendendo in considerazione l’idea di diventare papà per davvero?
Ci stiamo lavorando. La mia idea è quella di una famiglia numerosa, ho avuto i nonni, un fratello e un’infanzia felice, molto completa dal punto di vista affettivo. Mi immagino in futuro con tanti animali e tanti figli, mi ci vedo molto. Chiaramente questo presuppone anche una stabilità, che nel mio lavoro è difficile avere. Ci sono delle priorità: sto ancora lavorando a queste. Però l’idea di diventare papà ce l’ho.

Come procede la tua storia d’amore?
Sì, questa ragazza con cui sto da un pochino è una persona cui voglio molto bene e per la quale ho una grandissima stima, cosa che in amore è fondamentale per me. Forse rispetto alla nostra storia ora mi sono un po’ più rilassato. Io sono molto riservato sulla mia vita privata ma, del resto, ci hanno fatto delle foto: sarebbe inutile negare l’evidenza. È un rapporto stabile che va avanti da un po’. Sarà quello che sarà, ma ci vogliamo veramente molto bene. Non voglio pensare molto al futuro però: tutte le volte che l’ho fatto ho avuto sfortuna. Se son rose fioriranno.

Credi sia difficile essere la fidanzata di Giulio Berruti?
Sinceramente credo di no. Io sono una persona molto semplice: negli affetti sono un tenerone, un coccolone. Sono anche romantico. Ho tanti difetti, ma sono uno che ama, sa amare e sa farsi amare. È chiaro che per stare con chi fa il mio mestiere serva una grande autostima, ci sono delle dinamiche che sono tipiche di questo mondo. Creano il presupposto per far sì che si parli di te con un’altra. Può nascere gelosia quando sul set c’è una scena di un certo tipo. Ma lei è tedesca: è elegante, efficiente e rifinita… proprio come le macchine, funziona!

Lei è molto giovane.
Sì, ha 21 anni. Ma è molto adulta. Vive fuori casa da quando ha 13 anni. Nonostante la differenza di età, ho trovato in lei una grande maturità. Questo è stato uno dei motivi per cui mi sono molto avvicinato a lei in un momento della mia vita in cui avevo avuto una grande delusione. È stato anche un passo delicato per me. Ma lei ha avuto la pazienza di aspettare.

Silvia Santori

Pubblicità

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.