Intervista a Luigi Mario Favoloso

0
34

Che sia piaciuto o meno, una cosa è certa: Luigi Mario Favoloso è stato uno dei protagonisti e delle personalità più forti dell’ultima edizione di Grande Fratello. Entrato come fidanzato di Nina Moric, nel giro di pochi giorni si è fatto conoscere per essere un ragazzo irriverente, acuto e molto diretto nel dire le cose che pensa. A distanza di due mesi dalla fine di GF e anche da quella della sua storia con la Moric, Eva l’ha incontrato per sapere, tra le altre cose, come procede il suo proposito di riconquistare la modella croata.

Luigi, sei stato un po’ l’antieroe di questa edizione.
Non è vero. Quando ero nella Casa è stata fatta una campagna contro di me: io ero odiatissimo sui social, sarei dovuto uscire con il 98 percento dei voti nella sfida contro Aida Nizar. Invece è uscita lei. A riprova del fatto che, invece, dal pubblico ero molto amato.

Lo stesso programma, però, ha stigmatizzato alcuni tuoi comportamenti. Per le parole rivolte ad Aida, ad esempio, sei finito in nomination “d’ufficio”; successivamente sei stato squalificato per frasi sessiste scritte su una maglietta: un po’ antieroe lo sei stato!
La frase che ho detto ad Aida, “Non mi toccare perché mi eccito”, è vera. Dopo venti giorni senza rapporti, qualsiasi donna che ti tocca guardandoti negli occhi come faceva lei, ti suscita una reazione. Aida era innamorata di me, lo è ancora. Io e lei siamo amici, usciamo insieme la sera. Quando fa le interviste, parla bene solo di me, odia tutti. Mi scrive tutti i giorni che mi vuole bene. E io ne voglio a lei.

La storia della maglietta, in ogni caso, ti è valsa una squalifica.
Per quella storia ho chiarito con le persone con cui avevo sbagliato. Mi dispiace che qualcuno se la sia auto-attribuita, ma non è un problema mio.

Stai dicendo che non era per Selvaggia Lucarelli?
Se l’è auto-attribuita, io non c’entro niente. Mi sono scusato di persona con la persona coinvolta, le ho fatto un regalo e lei mi ha perdonato. È uscita anche una notizia sul fatto che ci siamo incontrati.

Ti riferisci a Selvaggia Roma? Cosa ti aveva fatto per meritarsi quella frase?
Di questo non voglio parlare. È stato un gesto stupido, le ho chiesto scusa in diretta e in privato. Ho sbagliato con la produzione, ho meritato la mia squalifica. Il termine che ho usato poteva essere inteso sia con un’accezione sessista, che come “rosica!”. E io l’avevo inteso nel secondo modo.

Il tuo comportamento nella Casa con Patrizia Bonetti ha portato anche alla rottura con Nina: in che rapporti siete ora tu e lei?
La situazione è molto complicata. Ho detto più volte che sono innamorato di lei e che la voglio riconquistare. Solo che in questo momento succedono cose che la innervosiscono. Magari la taggano in dei video che la fanno arrabbiare. Così si torna indietro: tutto quello che avevamo costruito viene demolito. E bisogna ricominciare da capo.

A proposito di cose che possono fare arrabbiare Nina: sei stato pizzicato a Napoli mentre facevi shopping insieme alla playmate Fabiana Britto. Sembravate molto complici, c’è qualcosa tra voi?
È un’amica, una persona che mi piace per come la pensa su alcune cose. Stare in sua compagnia è piacevole. È bella e simpatica. Ma tra noi non c’è nulla. Eravamo a Napoli per un evento e, siccome le avevano perso la valigia in aeroporto, io l’ho accompagnata a prendere delle cose. E Nina lo sapeva.

Cosa pensi di fare per riconquistare Nina?
Io non devo fare niente, devo essere me stesso. Penso però che torneremo insieme…

Avreste dovuto sposarvi questo autunno: il matrimonio è saltato?
Vediamo. Non è detto. Sì, ho l’età giusta. Fare una famiglia è il mio sogno e spero di costruirla con Nina. Ma le cose si fanno in due.

Silvia Santori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.