Intervista a Serena Rossi

0
73

Solare, spontanea, simpatica. Serena Rossi è tutto questo, ma anche molto altro. Attrice di talento, ha dimostrato sul campo di essere anche una bravissima cantante, oltre che una conduttrice spumeggiante. La sua sostituzione di Caterina Balivo a Detto Fatto, questo autunno, ha entusiasmato i telespettatori, così come la sua esperienza alla prima serata di Rai 1 con Celebration, al fianco di Neri Marcorè. Ora l’artista napoletana è tornata al suo primo amore, la recitazione e, dopo aver presentato Ammore e malavita all’ultima Mostra di Venezia, arriva sul grande schermo con due film: Caccia al tesoro di Carlo Vanzina e il cortometraggio Frozen – Le avventure di Olaf della Disney. È proprio di quest’ultimo lavoro che Serena ha parlato a Eva, ammettendo che, da quando è diventata la mamma del piccolo Diego, si commuove ancora più facilmente. “Questo film parla al cuore dei bambini, che sono le anime più pure in assoluto”. 

Hai doppiato la principessa Anna in Le avventura di Olaf, il nuovo cortometraggio di Frozen che anticipa l’uscita del secondo film, nel 2019. Di cosa parla questo episodio?
Di tradizioni natalizie, che Elsa e Anna si rendono conto di non avere. È a quel punto che interviene il pupazzo di neve Olaf, il loro più caro amico che, per l’ennesima volta, ricucirà questo rapporto e le aiuterà a scoprire nuove tradizioni. Oltre ad apprezzare la bellezza dello stare insieme nei giorni di festa.

Doppiare nuovamente un cartoon è stato diverso, ora che sei diventata mamma?
È stato un disastro! Ora mi commuovo ancora più facilmente di quanto già non lo facessi prima: ho il cuore ancora più spalancato. Questo è un film che tocca il cuore dei più piccoli, le creature più pure in assoluto.

Il tuo piccolo Diego il 5 novembre compirà 2 anni. Come avete festeggiato il suo primo compleanno?
Il primo compleanno del mio cucciolo l’abbiamo festeggiato alla grandissima! Ma per me e Davide (Devenuto, ndr) ogni giorno è festa: questo bimbo è stato il regalo più bello che la vita ci potesse fare!

Un grande amore, quello tra te e Davide, nato nove anni fa sul set di Un posto al sole.
Sì, ci amiamo molto. Pensa che, quando ha saputo dell’accoglienza calorosa che ho ricevuto alla Mostra del Cinema di Venezia, Davide si è commosso.

Non solo cinema ma anche tv: oltre alla tua esperienza alla guida di Detto Fatto, quest’anno hai condotto Celebration in prima serata su Rai1. Soddisfatta?
È stato bellissimo. Celebration mi ha dato la possibilità di esprimermi, di cantare, di parlare al pubblico, di fare show ed essere prestata alla conduzione. È stata una cosa che mi ha fatto stare bene e mi ha fatto sentire a mio agio. Me la sono goduta e mi sono divertita, cercando di crescere, puntata dopo puntata.

Negli ultimi tempi il tuo nome era circolato anche per una possibile co-conduzione di Sanremo: dovessero mai proportelo in futuro, accetteresti?
Valuterei, certamente. Sanremo è una delle feste più belle che abbiamo nel nostro Paese!

Sei molto amata dal pubblico, sei contenta di tutto questo calore?
Tantissimo. Sui social ricevo valanghe di complimenti, per non parlare della gente che incontro per strada. Molti si sono affezionati a me, alla mia risata. Sono riuscita a trasmettere la mia vera natura, la gente ha percepito come sono fatta realmente.

Silvia Santori

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.