Sarà difficile dimenticarsi di Patrizia de Blanck, che il suo Grande Fratello Vip l’ha vinto ieri sera. La vincitrice morale di questa edizione, che nella scadenza naturale di palinsesto avrebbe dovuto essere la prossima settimana, è la Contessa del Popolo.

Ieri sera la sua eliminazione un po’ a sorpresa ha mostrato un’immagine della nobildonna che resterà nel cuore di tutti. Con sua figlia Giada, bellissima, fasciata in un abito nero Versace che ne ha risaltato la sua straordinaria eleganza. L’incontro tra le due, madre e figlia, nella passerella ha commosso tutti per i tanti messaggi positivi che sono filtrati. Anche quelli che dentro la Casa hanno versato lacrime di coccodrillo.

A cominciare da Stefania Orlando, colpevole di aver sparlato senza senso della de Blanck, venendo meno al rispetto che una persona più giovane come lei avrebbe dovuto portare a una donna più grande come l’aristrocratica concorrente. Per poi versare le finte lacrime di fronte all’eliminazione di Patrizia, avvenuta grazie alle manfrine organizzate dalla Orlando con la complicità di altri concorrenti. Una scenata che la ex conduttrice di Raidue avrebbe potuto evitare e alla quale non ha creduto nessuno.

Insomma ieri sera sono cadute la maschere e Patrizia de Blanck è uscita di scena come solo donne come lei, che resteranno leggendarie, poteva fare. E la figlia in una botta sola ha messo a tacere tante stupidaggini che anche negli ultimi giorni erano state inventate solo per riempire fiumi e fiumi di articoli (alcuni scritti con un italiano pessimo) e pieni di inesattezze.

Giada ora è una manager. La sobrietà, nonostante la minigonna del vestito, che ha mostrato ieri sera al GfVip non solo consente un plauso alla madre Patrizia per come l’ha cresciuta, ma dimostra che ha una bellezza da vendere.  Altro che body shaming (tutta invidia).

Il Grande Fratello Vip ieri sera ha perso una concorrente forte e inimitabile, ma la tv è tornata ad avere un personaggio originale e carismatico che da tempo mancava.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.