Serena Autieri… inguaribile romantica

Nel nuovo film dell’attore e regista napoletano Vincenzo Salemme, Sara, alias Serena Autieri, subisce la diabolica “vendetta” architettata da Paolo Calabresi e Vincenzo Salemme, entrambi mollati dalle proprie compagne e complici di un curioso incrocio di coppie.

0
326

Occhi luminosi, azzurri come il mare del golfo di Napoli, sua città di origine. E’ radiosa Serena Autieri quando la incontriamo per parlarci della sua Sara, una delle due protagoniste femminili con Tosca D’Aquino della divertente commedia “Se mi lasci non vale”. Serena, come Sara, è una donna moderna che crede nell’amore. Un’inguaribile romantica, dentro e fuori dal set, che ha provato “l’amore vero” solo quando ha incontrato suo marito Enrico Griselli, l’uomo che ha sempre aspettato.
Ci parli della sua Sara, un’inguaribile romantica
E’ vegana chiusa nel suo mondo e ha tutte le sue fisse: il ristorante preferito, determinati libri che legge e rilegge, la musica di Vivaldi e Pino Daniele. Lascia il compagno perché è completamente il suo opposto, ma la cosa incredibile è che si innamora di Paolo che è il contrario del suo uomo ideale. In questo uomo, però, trova il lato buffo, tenero e sentimentale che fa sorridere una donna.

[L’intervista completa su EVA3000 n° 10]

di Paola Medori

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO